OpenCommercio
  Home Page » Catalogo » Libri » Modernità e Globalizzazione » Varie » Il mio account  |  Cosa c'è nel carrello  |  Acquista   
Categorie
Anelli (15)
Bandiere (23)
Bermuda (4)
Cappelli-> (45)
Cartoline (14)
CD Musicali-> (197)
DVD - VHS (14)
Extras (12)
Felpe (44)
Fibbie (11)
Fumetti (30)
Giacchetti (8)
Libri-> (1999)
  Arte e Musica-> (50)
  Briganti, mercenari e pirati-> (39)
  D'Annunzio e Fiume-> (44)
  Economia (47)
  Erza Pound (27)
  Esoterismo (54)
  Filosofia-> (183)
  Futurismo (47)
  Libri in lingua straniera (3)
  Militaria (21)
  Modernità e Globalizzazione-> (112)
    Americanismo (24)
    Eurasia (10)
    Geopolitica (16)
    Massimo Fini (8)
    Varie (54)
  Oriente-> (53)
  Popoli e tradizioni-> (179)
  Roma-> (104)
  Romanzi-> (255)
  Scienza e Ambiente (12)
  Sport-Ultras-> (82)
  Storia d'Italia-> (100)
  Storia del Fascismo-> (523)
  Varie (64)
Portafogli (7)
Riviste (29)
Sciarpa (13)
Spille (26)
T-shirt (75)
Toppe (20)
Produttori
Novità Altro
Tobruk
Tobruk
16.00EUR
Ricerca veloce
 
Usa parole chiave per trovare il prodotto
Ricerca avanzata
Informazioni
Spedizioni e Consegna
Privacy
Condizioni d'uso
Contattaci
Regresso delle nascite: morte dei popoli 16.00EUR

“A un dato momento la città cresce morbosamente, patologicamente, non, cioè, per virtù propria, ma per un apporto altrui. Più la città aumenta e si gonfia a metropoli, e più diventa infeconda. La progressiva sterilità dei cittadini è in relazione diretta coll’aumento rapidamente mostruoso della città. Berlino che in un secolo è passata, da centomila, a oltre quattro milioni di abitanti, è, oggi, la città più sterile del mondo. Essa ha il primato del più basso quoziente di natalità non più compensato dalla diminuzione delle morti. La metropoli cresce, attirando verso di sé la popolazione della campagna, la quale, però, appena inurbata, diventa — al pari della preesistente popolazione — infeconda. Si fa il deserto nei campi; ma quando il deserto estende le sue plaghe abbandonate e bruciate, la metropoli è presa alla gola: né i suoi commerci, né le sue industrie, né i suoi oceani di pietre e di cemento armato, possono ristabilire l’equilibrio oramai irreparabilmente spezzato: è la catastrofe. La città muore, la nazione – senza più le linfe vitali della giovinezza delle nuove generazioni – non può più resistere — composta com’è oramai di gente vile e invecchiata – a un popolo più giovane che urga alle frontiere abbandonate. Ciò è accaduto. Ciò può ancora accadere. Ciò accadrà e non soltanto fra città o nazioni, ma in un ordine di grandezze infinitamente maggiore: la intera razza bianca, la razza dell’Occidente, può venire sommersa dalle altre razze di colore che si moltiplicano con un ritmo ignoto alla nostra” (dalla prefazione di Benito Mussolini).

Questo prodotto è stato aggiunto al nostro catalogo il lunedì 30 luglio, 2018.
Recensioni
Carrello spesa Altro
0 prodotti ...è vuoto
Info sul produttore
Aga Editrice
Altri prodotti
Comunicazioni Altro
ComunicazioniComunica gli aggiornamenti diRegresso delle nascite: morte dei popoli
Dillo ad un amico
 
Invia questa pagina ad un amico.
Recensioni Altro
Scrivi una recensioneScrivi una recensione su questo prodotto!
Lingue
Italian English Deutsch Español
Valute

Copyright © 2018 La Testa di Ferro
Powered by osCommerce