OpenCommercio
  Home Page » Catalogo » Libri » Storia d'Italia » Prima guerra Mondiale » Il mio account  |  Cosa c'è nel carrello  |  Acquista   
Categorie
Anelli (15)
Bandiere (23)
Bermuda (4)
Cappelli-> (45)
Cartoline (13)
CD Musicali-> (198)
Ciondoli (2)
DVD - VHS (14)
Extras (12)
Felpe (44)
Fibbie (11)
Fumetti (33)
Giacchetti (8)
Libri-> (2049)
  Arte e Musica-> (50)
  Briganti, mercenari e pirati-> (42)
  D'Annunzio e Fiume-> (44)
  Economia (47)
  Erza Pound (28)
  Esoterismo (54)
  Filosofia-> (183)
  Futurismo (53)
  Libri in lingua straniera (3)
  Militaria (22)
  Modernità e Globalizzazione-> (116)
  Oriente-> (54)
  Popoli e tradizioni-> (189)
  Roma-> (107)
  Romanzi-> (261)
  Scienza e Ambiente (12)
  Sport-Ultras-> (82)
  Storia d'Italia-> (110)
    Foibe (15)
    Italia del risorgimento (9)
    Italia della guerra civile (18)
    Italia moderna (39)
    Prima guerra Mondiale (29)
  Storia del Fascismo-> (528)
  Varie (64)
Portafogli (7)
Riviste (31)
Sciarpa (13)
Spille (26)
T-shirt (73)
Toppe (20)
Produttori
Novità Altro
Primato Nazionale n°15 - Quale sovranismo ?
Primato Nazionale n°15 - Quale sovranismo ?
5.00EUR
Ricerca veloce
 
Usa parole chiave per trovare il prodotto
Ricerca avanzata
Informazioni
Spedizioni e Consegna
Privacy
Condizioni d'uso
Contattaci
Da Caporetto a Vittorio Veneto 15.00EUR

Ripubblicare oggi il volume di Gioacchino Volpe dedicato alla disfatta di Caporetto e alla ripresa italiana che portò all’affermazione di Vittorio Veneto non vuol dire soltanto riportare all’attenzione dei lettori un classico della storiografia italiana arricchito, in questa edizione, da importanti inediti dell’autore. Il vero e attualissimo interesse di questo volume è nel tentativo di Volpe di analizzare la severa sconfitta dell’ottobre 1917 dalla prospettiva del «fronte interno», per creare un approfondito saggio storico-sociologico dell’Italia in guerra. Da questa visuale Caporetto appare a Volpe come l’effetto del distacco degli Italiani verso «un’ancora mal conosciuta patria» e della fragilità dei vincoli di appartenenza civile che ne derivavano. Era un distacco che non riguardava solo il «popolo delle trincee» ma che albergava anche nelle classi dirigenti del Paese e che portava lo storico a investigare, senza pregiudizi, le agitazioni proletarie, i moti socialisti, la propaganda neutralista e disfattista. Ma anche le condizioni di lavoro della manodopera impegnata nello sforzo bellico, nei cui quadri il «senso dello sfruttamento era acuito dai grandi guadagni padronali, ottenuti durante il conflitto, a scapito dei guadagni operai». Suonata l’ora della riscossa, questi fattori negativi non scomparvero. Volpe fu obbligato ad ammettere, insieme a Croce e a Prezzolini, che i «veleni di Caporetto» non furono debellati neppure dalla vittoria militare. Quelle tossine, a lento rilascio, compromisero, infatti, la posizione internazionale dell’Italia al tavolo della pace e sconvolsero violentemente nel dopoguerra il tessuto sociale e politico della nostra comunità nazionale.

Questo prodotto è stato aggiunto al nostro catalogo il mercoledì 05 dicembre, 2018.
Recensioni
Carrello spesa Altro
0 prodotti ...è vuoto
Info sul produttore
Rubbettino
Altri prodotti
Comunicazioni Altro
ComunicazioniComunica gli aggiornamenti diDa Caporetto a Vittorio Veneto
Dillo ad un amico
 
Invia questa pagina ad un amico.
Recensioni Altro
Scrivi una recensioneScrivi una recensione su questo prodotto!
Lingue
Italian English Deutsch Español
Valute

Copyright © 2018 La Testa di Ferro
Powered by osCommerce