Menu

Altri duci – i fascismi europei tra le due guerre

In Stock

 26.00
Confronta
Categoria:

Product Description

Tutti conoscono la “marcia su Roma”, pochi hanno invece sentito parlare della “marcia su Brno” dei fascisti cechi, della “marcia su Helsinki” dei fascisti finlandesi, di quella su Kaunas dei fascisti lituani o di quelle dei fascisti svizzeri su Bellinzona e Berna. Così come sono sconosciuti al grande pubblico i leader dei movimenti fascisti minori sorti in Europa tra le due guerre, alcuni dei quali sono tuttora vere e proprie icone per la destra radicale di mezzo mondo: l’inglese Oswald Mosley, padre del più celebre Max, potente ex patron della Formula Uno; monsignor Tiso, vescovo a capo del governo filonazista della Slovacchia; Ivan Mihailov, l'”Aquila del Pirin”, capo dei fascisti macedoni; e ancora Georges Oltramare, il “piccolo duce di Ginevra”, Marcel Bucard, il “piccolo duce francese”, il romeno Codreanu, il belga Degrelle o lo spagnolo Primo de Rivera. A queste figure, ai loro movimenti e agli eventi che caratterizzarono in chiave “fascista” l’Europa tra il 1919 e il 1945 è dedicato questo saggio che, per la prima volta, affronta una materia trascurata dalla storiografia italiana.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
X