Menu

Duellante e gentiluomo

In Stock

 9.40
Confronta
Categoria:

Product Description

Prima nell’esercito austriaco, poi con i Savoia in tutte le guerre d’Indipendenza, Achille Angelini aveva un carattere focoso e reagiva alle offese sfidando gli avversari a duello. Dopo aver ucciso un uomo e averne ferito un altro, venne allontanato dall’esercito. Così si dedicò alla stesura di questo Codice cavalleresco per spiegare ai gentiluomini (soltanto a loro era consentito di lavare nel sangue le offese) tutte le regole della singolar tenzone.
“L’opinione pubblica concede l’onore delle armi al solo gentiluomo[…].
Per gentiluomo si intende colui che, sia per nascita, sia per conseguita posizione sociale (fosse egli pur figlio di un popolano), si eleva dalla classe del semplice onest’uomo, alla tutela del cui onore la società non esige delle riparazioni coll’armi”

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
X