Menu

Futurismo e fascismo

In Stock

 10.00
Confronta
Categoria:

Product Description

Il futurismo è tornato negli interessi della critica e del pubblico ormai da diversi anni, da quando, forse, ci si è accorti che vere e proprie avanguardie non ci sono più state dopo di esso, anche se è difficile e rischioso ammetterlo. Il fascismo è stato senza dubbio determinante nella deposizione del suo ricordo. La demonizzazione postbeilica del fascismo ha coinvolto il futurismo ne! medesimo procedimento e nella medesima prassi di « oscuramento ». Solo da poco si è cercato di vederci un po’ più chiaro.
De Felice in questo, bisogna riconoscerlo, è stato maestro. Il presente volumetto, mentre nel saggio introduttivo ri. percorre gli itinerari paralleli di futurismo e fascismo mettendo in evidenza influenze ed apporti reciproci, dimostrando quanto il secondo dovette « ideologicamente » al primo, nella parte an. tologica riporta manifesti, articoli e interventi (alcuni qui ripub. blicati per la prima volta) di Marinetti. Carli, Settimelli, Corra, Bottai, Volt, Chiti, Govoni, Somenzi, Soffici, Sant’Elia, Folgore, Buzzi, dal 1914 al 1936, e testimonianze di Belloli. Benedetto, Orali e Sartoris.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
X