Menu

Genesi e struttura della società

In Stock

 18.00
Confronta
Categoria:

Product Description

Nella sua opera fondamentale, Genesi e struttura della società, Gentile respinge ogni filosofia individualista, ritenendo che i veri attori sociali non siano singoli individui, ma l’insieme degli individui risolti nell’unità dell’Io trascendentale, rappresentato in questo caso dallo Stato etico . Famiglia, società civile e Stato sono identici in Gentile, come non vi è distinzione tra sfera pubblica e sfera privata.
Lo Stato è la vera sostanza etica dell’individuo (per cui possiamo parlare anche di “Stato etico”). Nello Stato Etico l’individuo riesce ad esprimere pienamente se stesso esclusivamente, insieme a tutti gli altri individui. In questo modo Gentile vuole proporre un nuovo liberalismo, diverso dal vecchio liberalismo che si rifaceva a una concezione atomistica della società, in cui ogni individuo s’incontrava o lottava contro l’altro per vincere su tutti. Il liberalismo di Gentile annulla invece l’individuo preso come singolo in virtù di una molteplicità di individui raccolti nell’unità dello Stato. Il massimo di libertà coincide quindi non più con il massimo di libertà dell’individuo, ma con il massimo di forza dello Stato. La libertà non è più dallo Stato, ma dello Stato, in cui si riconoscono tutti gli individui.
Allo stesso tempo, la guerra per Gentile mantiene gli stessi connotati positivi che aveva in Hegel, venendo rappresentata come un banco di prova delle risorse etiche di ciascuno Stato.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
X