Menu

I diari di Mussolini (veri o presunti). 1939

In Stock

 21.50
Confronta
Categoria:

Product Description

L’eredità di un ex partigiano recentemente deceduto che aveva partecipato all’arresto di Mussolini rivela una scoperta clamorosa: sei taccuini di più di trecento pagine ognuno, attribuibili al Duce e recanti una preziosa testimonianza autografa degli anni dal 1935 al 1942. Inizia così una delle vicende editoriali più appassionanti degli ultimi anni, che ruota attorno ai “Diari di Mussolini”: la comunità scientifica e la stampa si sono divise sull’autenticità degli scritti, con illustri sostenitori a favore e contro. Se ancora dibattuta è l’attribuzione dei diari, è certo il loro valore e interesse storico e artistico: un documento inedito che racconta i retroscena degli anni che hanno segnato la storia moderna del nostro paese. Il primo volume è dedicato al 1939, anno dell’invasione tedesca in Polonia, scintilla della seconda guerra mondiale: i rapporti con Hitler, i contatti con Churchill e gli Alleati, le incertezze sull’ingresso in guerra, i commenti al vetriolo sui gerarchi fascisti, un diario quotidiano che descrive la personalità di uno statista, i suoi errori e le sue debolezze attraverso un testo di grande intensità.

Cartonato con sovracopertina 14,5 x 21 cm. pag. 994

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
Autore

Casa Editrice

X