Menu

Il bianco sole dei vinti

In Stock

 25.00
Confronta
Categoria:

Product Description

All’alba del 12 aprile 1861 scoppia la prima granata della Guerra di Secessione.Da entrambe le parti,l’attesa è per una guerra breve,leale,felice. Ma il conflitto durerà quattro anni. Sarà il più sanguinoso dell’intera Storia americana. Le perdite risulteranno superiori di un terzo a quelle subite dagli Usa durante la Seconda Guerra Mondiale,618.000 contro 407.000,per una popolazione sette volte meno numerosa.
Nel 1861,gli Stati Uniti non formano una sola nazione,ma due,che sono perfettamente distinte,il Sud ed il Nord.Tutto le oppone:popolo, tradizioni, civiltà, clima, economia. La storia narrata da Dominique Venner è quella della nascita della Nazione sudista,poi della sua resistenza all’aggressione del Nord industriale e,infine,quella del suo assassinio premeditato.
E’ la storia vera di “Via col vento”. Vi ritroviamo le bianche piantagioni assopite nel loro scrigno di magnolie,i campi di cotone e la dolcezza del vivere, i gentleman raffinati e le ragazze in crinolina, ma anche la maledizione della schiavitù. Assistiamo al calvario del Sud: Gettysburg, Atlanta, Appomatox. La risolutezza di Jefferson Davis,il genio militare del Generale Lee, l’ardore di Stonewall Jackson, o di Beauregard, l’audacia dei forzatori di blocco,la temerarietà dei raids della Cavalleria, l’eroismo delle donne sudiste niente potranno contro la schiacciante superiorità del Nord e la sua volontà di conquista.
Il Sud,meno popoloso dell’odierna Svizzera, soccomberà sotto il numero,ma il suo sogno assassinato continua a vivere nel cuore degli uomini generosi.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
Autore

Casa Editrice

X