Menu

Il mio amico celine

In Stock

 14.50
Confronta

Product Description

Nell’immagine di Céline convivono due opposte fisionomie, l’autore di grandi romanzi come “Viaggio al termine della notte” o “Morte a credito” e il pornografo antisemita di “Bagatelle per un massacro”. Fuggito nel ’44, arrestato e recluso in Danimarca per collaborazionismo, poi amnistiato, Celine torna in Francia nel 1951 rintanandosi a Meudon, nella banlieu a ovest di Parigi. In un villino diroccato sopravvive con sua moglie Lucette, la ballerina, e un’arca di animali domestici (cani, gatti, un pappagallo di nome Coco) che alleviano la sua clausura di misantropo, quando lo va a trovare Robert Poulet, lo scrittore belga che diviene il testimone oculare della sua ultima parabola. Per la prima e unica volta, Céline si racconta e mette a nudo la propria esistenza, la giovinezza avventurosa, la professione medica, i libri, le amicizie, gli amori, i segreti della scrittura, i trascorsi dell’autore di successo come dell’uomo messo al bando dalla società civile. Alternando in presa diretta gli spettri di una vita davvero inimitabile e le invenzioni di un immaginario deragliante, “Il mio amico Céline” corrisponde a un’autobiografia scritta per procura e ritorna come il testamento di uno dei più grandi letterati del Novecento.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
X