Menu

Il pugnale di Mussolini

In Stock

 22.00
Sfoglia la lista dei desideri
Confronta
COD: ISBN: 9788815097255 Categoria:

Product Description

Storia di Amerigo Dùmini, sicario di Matteotti

Il nome di Amerigo Dùmini ai più oggi non dirà nulla, eppure esso richiama una delle pagine più sinistre del Ventennio fascista: Dùmini fu infatti il principale organizzatore e attore del rapimento e dell’uccisione, il 10 giugno 1924, del deputato socialista Giacomo Matteotti. Per questo delitto Dùmini subì una mitissima condanna nel 1924, fu nuovamente processato nel 1947 e condannato a trent’anni; lui stesso ha raccontato, a suo modo, la propria vita in un’autobiografia, «Diciassette colpi», che ebbe una discreta fortuna negli anni Cinquanta. La minuziosa indagine di Giuseppe Mayda ricostruisce l’intera vita di Dùmini, dalle imprese squadristiche nella Firenze dei primi anni Venti al delitto Matteotti, ma soprattutto all’ambigua carriera insieme di ricattatore e perseguitato che egli fece nel Ventennio.

Informazioni aggiuntive

Casa Editrice

X