Menu

Il sopravvissuto. Diario di un vinto.

In Stock

 15.00
Confronta
Categoria:

Product Description

Matteo Minervini, classe 1918, giovane professore di Storia e Filosofia a Ferrara, sogna un`autentica rivoluzione negli anni del fascismo e parte per la guerra in Africa settentrionale. Dopo una strenua difesa contro l`esercito inglese nel deserto di El Alamein, viene fatto prigioniero come non collaboratore nel Fascists` Criminal Kamp di Hereford, Texas.
Il giovane soldato, ormai uomo, viene rimandato in patria nel 1946. Stanco e disilluso, tradito dalla Storia, i suoi sogni, le speranze e gli ideali s`infrangono di colpo di fronte a un`Italia devastata dalla guerra e dall`impero americano, intontita dalla ventata di “libertà” che soffia prepotente ovunque. Matteo, incapace di riprendere la sua vita, muore ogni giorno a se stesso vagheggiando un`èra lontana che il mondo ha scacciato negli abissi della memoria.
Un romanzo crudo, avvincente e provocatorio di un fascismo impossibile, che rimette in discussione settant`anni di storia della piccola Italia, regno glorioso ormai teatro di squallide marionette.
Di Roberto Mancini .Pagine: 224,Anno: 2012

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
X