Menu

Il vicolo cieco dell’economia

In Stock

 11.00
Confronta
Categoria:

Product Description

Il vicolo cieco dell’economia – sull’impossibilità di sorpassare a sinistra il capitalismo. È inutile «mettere la freccia» se non si può sorpassare. E il sorpasso «a sinistra» del capitalismo è impossibile se se ne condivide l’immaginario essenziale. All’utopia liberista e alla società che essa genera inevitabilmente – una società in cui la ricchezza e il potere dei pochi hanno come necessaria condizione la povertà e l’impotenza dei molti – non può efficacemente opporsi una sinistra che si fonda sulla stessa logica e sullo stesso mito: le inflessibili leggi dell’economia e il miracoloso ruolo della tecnica. Si impone dunque una rottura radicale con l’immaginario intellettuale della sinistra, che a partire dal XIX secolo ha funzionato soprattutto come «religione del progresso» e si è nutrito di «razionalità economica». Ritrovare le radici filosofiche del socialismo – che come insegna George Orwell corrispondono a un senso ampiamente condiviso di giustizia sociale – serve a comprendere un secolo di fallimenti e sconfitte e a guardare in altre direzioni.
Ovvero a cambiare decisamente corsia. Ma ancor più serve a esplorare l’ultima possibilità che forse ci resta per uscire dal vicolo cieco dell’economia in cui si è cacciata l’umanità.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
X