Menu

Karen – Un popolo in lotta

In Stock

 10.00
Confronta
Categoria:

Product Description

Dal 1949, nei territori della Birmania Orientale è in corso una sanguinosa guerra che il governo di Rangoon conduce contro una delle principali minoranze etniche del paese. I Karen, antico popolo di origine mongolo – tibetana giunto in Birmania 2700 anni fa, da quasi 60 anni resiste al tentativo di genocidio condotto nei suoi confronti dal regime birmano, una dittatura militare sostenuta dalle armi della Cina, che basa buona parte del suo bilancio sul narcotraffico e sui contratti stretti con multinazionali occidentali interessate allo sfruttamento delle risorse energetiche.

Popolazione dai rigidi dettami etici, intransigente nemica della produzione, del commercio e del consumo di droga, legata ai propri valori tradizionali e alla propria terra, i Karen subiscono quotidianamente gli attacchi armati dell’esercito birmano. I villaggi vengono invasi e rasi al suolo, i contadini uccisi mentre sono al lavoro nei campi, i raccolti incendiati, le donne stuprate. La resistenza dei Karen è volta esclusivamente alla difesa della popolazione civile, e all’ottenimento di ciò che era stato loro promesso alla fine del secondo conflitto mondiale: una forma di autonomia e il rispetto della propria cultura, delle proprie tradizioni e della propria identità.

Di fronte alle gravi carenze alimentari che le continue violenze generano tra la popolazione di profughi interni (oltre 400.000 nella regione Karen), “l’Uomo Libero” lancia il progetto agricolo “Terra – Identità”.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
X