Menu

La Terza Roma

In Stock

 7.00
Confronta
Categoria:

Product Description

l pensiero del Leont’ev, definito “il più grande dottrinario conservatore della Russia del sec. XIX”, vi è esaminato come quello di un generoso utopista (…) che, rigettando la troppo angusta visione panslavista, allora molto diffusa negli ambienti nazionalisti russi, propugnava un ritorno esplicito al bizantinismo onde poter fondare una concezione superiore e legittima all’autocrazia zarista.

(Renato del Ponte, “La Cittadella”, 12, 1987)

Un’iniziativa utile per iniziare a conoscere l’opera di questo pensatore russo del secolo scorso (…) Leont’ev è scrittore anomalo proprio perché salda in maniera originale la tradizione religiosa ortodossa con le esigenze pratiche dell’Impero russo del secolo scorso. Avverso alle correnti liberaleggianti di filiazione europea, non fu più tenero con i rappresentanti del nazionalismo panslavista, cui negava la dignità di “risposta” autenticamente russa ai pericoli derivanti dalla penetrazione progressiva in Russia delle ideologie illuministe e liberali.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
X