Menu

Le origini dell’ideologia fascista 1918-1925

In Stock

 19.00
Confronta
Categoria:

Product Description

“Un’opera originale… da cui non si può prescindere per la comprensione dell’universo ideologico del fascismo” (Panorama).
“Un libro fondamentale” (L’Indice). In questo studio pioneristico, Emilio Gentile basandosi su una vasta ricognizione della pubblicistica dell’epoca, mette in luce il complesso di credenze, miti, programmi in cui l’ideologia fascista trova espressione: l’evoluzione delle posizioni politiche di Mussolini dal socialismo all’interventismo, i miti del dopoguerra (dalla paura del “nemico interno” alle mitologie combattentistiche), l’antibolscevismo, il nazionalismo, la rivolta contro il mondo moderno, la centralità dello stato. Il fascismo, conclude Gentile, fu un movimento che mirò a una rivoluzione politica e culturale che aveva come fine la costruzione di un’organizzazione inedita della società civile e del sistema politico fondata sul primato della politica e la subordinazione del privato al pubblico. In altri termini, l’ideologia fascista fu “la più completa razionalizzazione dello Stato totalitario”.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
Casa Editrice

X