Menu

Maledetti Sudamericani

In Stock

 16.50
Confronta
Categoria:

Product Description

ECCENTRICI, GENIALI, IRRIVERENTI, NEVROTICI…
forse è impossibile connotarli con un solo aggettivo. Ma se ce n’è uno che può dare l’idea della personalità di questi antieroi, è senza dubbio “maledetti”. Maledetti dal caso, dal destino o anche solo da un gesto sconsiderato. Le immagini e le storie, tragiche e buffe, si accavallano in sequenza una sull’altra: dagli “scorpioni” di René Higuita alle stravaganze di Evo Morales, il presidente della Bolivia amico intimo di Diego Armando Maradona, dall’agghiacciante vicenda di Escobar, ucciso per un autogol ai Mondiali americani del 1994, all’ennui di Hugo Orlando Gatti, il portiere che si sedette sulla traversa perché non aveva niente di meglio da fare, fino all’incredibile carriera di Carlos Enrique Raposo detto il Kaiser, il Forrest Gump del calcio brasiliano. Dissacranti e scorretti, ma protagonisti a pieno titolo del mito della pelota, questi calciatori sembrano personaggi usciti dalla penna infrarealista di Roberto Bolaño o da quella leggendaria e noir di Osvaldo Soriano. E invece sono personaggi reali, solo con quel piccolo scarto (in più o in meno, chi può dirlo?) rispetto alla realtà che comporta il fatto di essere nato e vissuto in Sudamerica, nella sconfinata terra in cui germogliano la fantasia e l’estro, l’eccesso un po’ pulp, la follia. Questo libro è un viaggio, dall’edenico (e infernale) Brasile alla drammatica Argentina, dal desertico Cile allo sconosciuto Venezuela, dalla capricciosa Colombia al mitico Uruguay, dallo sperduto Paraguay al minuscolo Ecuador: un viaggio alla scoperta di quelli che, per noi europei, resteranno sempre fascinosi geni dall’anima nera, campioni sciagurati, talenti inimitabili cresciuti alla fine del mondo. Maledetti, appunto. Maledetti sudamericani.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
Casa Editrice

X