Menu

Nazione in coma

In Stock

 19.00
Confronta

Product Description

“Esiste la storia di coloro che sono stati vittime del fascismo, del nazismo o del comunismo; ed esiste quella di coloro che hanno creduto nelle tre maggiori ideologie del secolo. Esiste la storia degli ebrei, degli armeni, degli istriani, dei baschi, dei còrsi, dei rom, degli omosessuali e di tutte le piccole patrie etniche, ideologiche o confessionali di cui si compone il continente. Il fenomeno è europeo, ma l’Italia, per chi desideri osservarne le manifestazioni, è un eccellente laboratorio. Nel corso del Novecento abbiamo partecipato a due guerre mondiali, disputate sul nostro territorio. Abbiamo combattuto in Africa, in Spagna, nei Balcani, in Russia. Siamo stati il primo Stato fascista del mondo. Abbiamo cambiato tre volte il nostro sistema di alleanze. Abbiamo avuto il più grande partito comunista dell’Europa occidentale. Siamo cittadini di un Paese che è soggetto a due sovranità: quella dello Stato, nelle sue diverse incarnazioni, e quella della Chiesa cattolica. Come esistono uomini e donne che hanno una doppia cittadinanza, così esistono in Italia uomini e donne che hanno nel loro certificato d’identitàuna doppia storia. Possono essere contemporaneamente italiani e cattolici, italiani e laici, italiani e fascisti, italiani e comunisti, italiani e anarchici, italiani ed ebrei, italiani e istriani”. Lo sguardo impietoso e critico sull’Italia dal secondo dopoguerra ad oggi

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
X