Menu

Pensiero radicale

In Stock

 17.00
Confronta
COD: ISBN: 9788898809547 Categoria:

Product Description

« (…) Salvo Ardizzone, nelle pagine che seguono, affronta la crisi del mondo moderno forte del suo bagaglio di conoscenze, frutto di una pluridecennale applicazione allo studio del pensiero tradizionale, assumendolo come lente per la lettura dell’attuale scenario. L’Autore ne analizza lo stato e pragmaticamente suggerisce vie di uscita, messe a punto per rettificare la traiettoria ed aggiustare il tiro, rivolte a chi da posizioni sovran-populiste pigia il dito sul grilletto politico e parapolitico. Non fa sconti e non liscia il pelo alle sortite sovran-populiste più volgari o, quanto meno, superficiali, poco ponderate e meditate. Propone una condotta volta al recupero di una sana dimensione della civiltà europea, al di là delle istituzioni che hanno proditoriamente e infingardamente innalzato le insegne dell’Europa. Si avvale di tutte le discipline: geopolitica, religione, economia, etc. Con un linguaggio semplice (che solo i bravi maestri sanno utilizzare) e senza arzigogoli l’Autore accompagna il lettore a una presa di coscienza e a riflettere sulle tematiche in questione. E se nell’analisi è sempre più semplice essere sintonici con i vari autori antimondialisti, nella proposta si può anche dissentire e parzialmente divergere e, del resto, le ricette sul tappeto per guarire dalla malattia sono variegate e tutte dignitose — tanto quelle di matrice conservatrice quanto quelle più vocate al percorso rivoluzionario, secondo le quali ci si deve apprestare a cavalcare la tigre accettando il gorgo nichilistico fino in fondo, fino a quando la sua discesa avrà termine. Due fazioni che da sempre coesistono nella medesima trincea, rapportandosi dialetticamente, e di cui s’intravede in filigrana la compresenza, nelle pagine che seguono.
Quale che sia la posizione su cui ci si assesta, il saggio di Salvo Ardizzone è più che lumeggiante e costringe ad una utile riflessione».

L’Autore
Salvo Ardizzone nasce nel 1952 a Catania dove, nel 1971, con alcuni altri costituisce il gruppo del M.P. Ordine Nuovo di cui è il primo reggente. Archiviati gli arresti e i processi degli anni “caldi”, intraprende l’attività di consulente societario e finanziario ma senza abbandonare mai l’elaborazione politica che, dopo tante iniziative, da ultimo lo conduce ad essere per quattro anni redattore capo e saggista della rivista on-line di geopolitica “Il Faro sul Mondo”. Attualmente è presidente dell’Associazione Sicilia-Russia.
(Dall’introduzione)

Informazioni aggiuntive

Casa Editrice

X