Menu

Storia della filosofia indiana

In Stock

 12.00
Confronta
Categoria:

Product Description

«La speculazione indiana, salvo poche correnti che stanno quasi a sé, non ha avuto fine in se stessa, non propone una spiegazione scientifica del mondo, non ha preso le mosse da un disinteressato desiderio di conoscere il mistero dell’Essere e della vita, non è stata guidata da puri motivi teoretici; ha cercato di conoscere che cosa sia l’io o di chiarire il rapporto fra quell’io e il supremo principio delle cose, di accertare se i due non siano la medesima cosa, e di preparare il terreno perché l’uomo, conoscendo, si salvi. In altre parole la speculazione si è data ad indagare come è causata e come si svolge la limitazione del tempo e dello spazio in cui siamo decaduti e a determinare quindi il modo o i modi di uscirne.» Giuseppe Tucci

Ancora oggi insuperata per chiarezza e completezza dell’esposizione, quest’opera resta la migliore introduzione al pensiero indiano. Dopo la presentazione delle principali scuole filosofiche dalle origini ai giorni nostri, Giuseppe Tucci prende in esame i temi e i problemi più rilevanti della tradizione speculativa e soteriologica indiana: la questione della conoscenza, l’analisi dell’io, del tempo e dello spazio, il rapporto con il divino, il linguaggio, l’esperienza estetica.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
Casa Editrice

X