Menu

Tenchù!

In Stock

 18.10
Confronta
Categoria:

Product Description

Quest’opera tratta di un’epoca travagliata e di autori poco conosciuti della storia del Giappone moderno: gli uomini e le azioni dell’Estrema Destra Nipponica, con particolare attenzione al cosiddetto fascismo giapponese, nel periodo che va dalla fine del feudalesimo (1868) alla fine del parlamentarismo (1936). Gli atti di violenza dei nazionalisti del Sol Levante vi vengono descritti nel rispetto di quello stile guerriero che consente ai loro protagonisti di uccidere con nobiltà – attuando le “punizioni divine” (Tenchù)-, senza quel fanatismo passionale che contraddistingue invece i rivoluzionari occidentali.
Tenchù (Castigo del Cielo) è un termine molto significativo delle concezioni religiose dei “Giovani Ufficiali” attivi nei gruppi nazionalisti e “fascisti” del Giappone: essi si ritenevano i semplici esecutori della volontà cleste, per cui non potevano essere considerati, sotto il profilo etico e giuridico, responsabili dello loro azioni.
Se la guerra appartiene alla “natura” dell’uomo, e la violenza è la norma della storia, la violenza nipponica, nelle sue forme spesso paradossali, desta stupore, essendo, a volte, feroce e comp^ta, barbara e raffinata, inesorabile e quasi liturgica, confermando quella identità del tragico col sublime e della violenza col sacro che è costante precipua delle società tradizionali.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
X