Menu

Naufraghi

In Stock

 15.00
Confronta
Categoria:

Product Description

Questo lavoro conclude una ventennale ricerca nell’arcipelago nero. che cerca di parlare di una parte significativa della storia recente senza pregiudizi, senza anatemi, senza criminalizzazioni nè mostrificazioni. Il volume parla della evidente scissione – all’interno della destra radicale – tra le enunciazioni e i miti della purezza rivoluzionaria e dell’estraneità totale a un mondo in rovina e la realtà dominante di un’attività talvolta subalterna, talvolta eterodiretta, ma sempre funzionale agli interessi strategici dell’Alleanza atlantica, ricordando che, prima che le donne della canzone di Castellani, sono i neofascisti a non volersi bene: odi maturati nella milizia politica si trascinanano per decenni, irriducibili a qualsiasi elaborazione.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.00 g
X